IL MITO DI MATSYENDRA

Come in quasi tutti i miti indiani, esistono molte varianti della storia di

Matsyendra, il “Dio dei pesci” ma tutte illustrano come lo Yoga sia una via di trasformazione per le persone che lo praticano.

La versione più popolare racconta di un pesciolino che, mentre nuota nei dintorni di una piccola isola, si accorge che Śiva sta insegnando a

Pārvatī i più profondi segreti dello Yoga. Rimane sulla riva e si mette in ascolto, determinato ad apprendere l’antica disciplina.

Ad un certo punto Śiva si accorge della sua presenza e gli schizza dell’acqua addosso con l’intento di scacciarlo. Il pesce acquista una forma umana e, da quel momento viaggia per l’India insegnando i sacri principi dello Yoga.

Questo mito è strettamente legato alla storia delle origini dello Yoga e si pensa che Matsyendra sia realmente esistito e che sia stato, in tempi molto antichi, il fondatore dell’Hatha Yoga insieme al suo allievo 
Gorakṣa.